IL GRILLO IMPAVIDO

C’è un grillo, sul davanzale.

E’ l’ultimo rimasto.

Nella fredda brezza settembrina

canta,

come se fosse ancora luglio.

Canta,

imperterrito,

intrepido,

irriducibile.

Canta contro l’inverno,

si fa beffe di lui.

Sfida il gelo.

E’ l’ultimo rimasto.

Un guerriero che si batte

contro le regole del mondo.

Un insetto

là fuori

sta facendo

la rivoluzione.

credits

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo