L’avversario

Ci vuole più coraggio ad accettare

O non accettare un lavoro che non piace a metà,

E l’altra metà è tutto un buio palpebra,

A spezzare il verso o farlo andare dritto fino alla stazione successiva?

I mirtilli dentro sono bianchi

Ma chi va a controllare,

E però ci vuole più faccia tosta

A guardarsi allo specchio e giocare al detective

O al criminale?

E nella vita

Che ci ostiniamo a chiamare vera

Quando uno dei due

Un D o un C di professione

Si guarda e gioca a questo gioco,

E deve scegliere chi dei due essere,

Sa di aver perso in ogni caso?

Di riprendersi lo zucchero dal caffè una volta

Mescolato non se ne parla, va bene,

Ma ti ricordi il parchetto

Ci voleva più lucidità

A non sporcarsi o sporcarsi del tutto?

Ci vuole più coraggio ad accettare

O non accettare lei con un altro

E tu con nessuno

Mentre ti alzi

E il sole mette al mondo una nuova vita

Tutta ieri

Tutta uguale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo