“Assassinio sul Nilo”: Poirot torna al cinema, ma quando?

Tra i film in uscita nei prossimi mesi figura anche il ritorno di uno degli investigatori più celebri della letteratura. Dopo il successo di Assassinio sull’Orient Express nel 2017, dovrebbe arrivare presto al cinema il secondo capitolo cinematografico delle vicende di Hercule Poirot, protagonista questa volta di Assassinio sul Nilo. Il finale del primo film aveva fatto presagire in maniera chiara come la trasposizione di uno dei più famosi romanzi della scrittrice Agatha Christie fosse soltanto l’inizio di un lavoro ben più maestoso e complesso. Ebbene, il momento è arrivato: Assassinio sul Nilo sarà presto disponibile nelle nostre sale, nonostante le numerose incognite che il 2020 ha portato con sé. 

Un nuovo progetto

Dopo la narrazione delle vicende sull’Orient Express, sono stati messi subito in cantiere i preparativi per il secondo capitolo. Il regista Kenneth Branagh, che ha scelto anche di interpretare lo stesso Hercule Poirot, ha deciso di dedicarsi alla storia di Assassinio sul Nilo, nella speranza di inanellare un altro successo. 

In questa occasione, ci troviamo in uno scenario totalmente diverso: dal freddo dei binari innevati dell’Orient Express, Poirot viene chiamato ad indagare in un’ambientazione nuova, più precisamente su una nave da crociera nelle acque del fiume africano. 

L’indagine di Poirot

Il trailer, pubblicato il 19 agosto 2020, fa presagire un altro lavoro impegnativo per la mente del brillante investigatore. La forza del suo intuito e del suo spirito d’osservazione potranno aiutarlo a trovare risposte ad un delitto apparentemente impossibile da risolvere.

Io vi domando: avete mai amato così intensamente, siete stati così posseduti dalla gelosia da poter uccidere?

Questa breve affermazione dell’investigatore fa presagire una storia di intrighi, passioni, amore e gelosia: è forse questa la chiave per trovare il colpevole e fare luce su questo mistero?

Precisione tecnica

L’immediata impressione in seguito all’uscita dal trailer suscita un chiaro rimando al primo capitolo. Nonostante la vicenda narrata sia diversa, già da questa prima anticipazione è possibile ritrovare lo stampo della regia di Branagh e alcuni particolari tecnici che rendono le due pellicole indissolubilmente legate. L’uso ripetuto di flash rapidi d’immagini che si susseguono e i colori che richiamano le tipiche ambientazioni di un giallo non lasciano scampo ad altre interpretazioni: il film ha tutta l’intenzione di voler incastrarsi perfettamente nel progetto in cui è inserito.

Le caratteristiche del successo

Anche solo dal trailer, sembra che il secondo capitolo di questo grande lavoro cinematografico abbia tutte le carte in regola per essere un altro grande successo

Le vicende vengono riportate al cinema dopo anni: gli ultimi film sulle indagini di Poirot infatti risalgono agli anni Settanta. La regia e l’interpretazione di Kenneth Branagh sembrano perfette per essere l’ingrediente fondamentale di un altro grande trionfo nelle sale, continuando così il percorso iniziato con Assassinio sull’Orient Express. Quest’ultimo infatti, era riuscito all’epoca della sua uscita a guadagnarsi in breve tempo il favore del pubblico. In Italia ha avuto un’accoglienza incredibile, riuscendo ad entrare anche nella Top 10 dei film di maggiore successo dell’anno. 

Se Assassinio sul Nilo dovesse tornare con la stessa carica del primo capitolo, potrebbe ripetere il successo, dando ancora una volta conferma della buona qualità cinematografica della pellicola, ma soprattutto della bravura di Kenneth Branagh, anche se non sembrano esserci molti dubbi al riguardo.

Appuntamento a quando?

Rimane allora un unico interrogativo: quando potremo vedere Assassinio sul Nilo nelle sale cinematografiche italiane? Purtroppo ci sono ancora molti dubbi e incertezze al riguardo. L’emergenza sanitaria mondiale ha costretto anche il mondo dello spettacolo alla chiusura: i più speranzosi credono di poter rivedere Poirot sul grande schermo prima della fine dell’anno. La data di uscita sembrerebbe per ora confermata al 18 dicembre 2020, ma tutto può ancora cambiare a seconda dell’andamento e dell’aggravarsi della pandemia. In caso le sale rimangano chiuse, il film slitterà probabilmente al 2021, e con esso anche tanti altri.

Per ora la 20th Century Fox, casa di produzione della pellicola, non sembra aver fornito dettagli. Non ci resta che aspettare, sperando che per assistere alle deduzioni di Poirot l’attesa sia il più breve possibile.

CREDITI:

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il primo evento che celebra il digitale in tutti i suoi ambiti

13-16 maggio 2021
Esplora il calendario e partecipa gratis agli eventi online