skincare sostenibilità

Skincare e sostenibilità: un binomio vincente

Questa nuova normalità si consoliderà nel 2021 e porterà non solo alla nascita di nuove tendenze e abitudini, ma anche verso un acquisto più consapevole e mirato, dove la qualità e l’unicità del singolo prevarranno, agevolate proprio dal digitale e dalle sue infinite possibilità.

La pandemia in corso ha radicalmente influito sulle abitudini d’acquisto, diventate più consapevoli e oculate, soprattutto se parliamo di cura del corpo e di skincare. Il mondo del beauty si sta notevolmente sensibilizzando riguardo la sostenibilità, dall’uso di ingredienti bio, vegan e crueltyfree alla realizzazione di packaging ecologici.

Mentre i grandi brand cercano ancora di fare del green washing a discapito del consumatore, piccole realtà di nicchia prestano moltissima attenzione alla realizzazione del prodotto, con fabbricazioni rigorosamente eco-friendly, cercando di fidelizzare il cliente anche grazie ad accattivanti campagne social e alla realizzazione di contenuti di qualità sui loro account Instagram.

Ecco una lista di sette case cosmetiche che hanno fatto della sostenibilità il loro marchio di fabbrica, con prezzi abbordabili, per regalare alla vostra pelle un glow del tutto ecologico!

Biofficina Toscana

Pensa globale agisci locale.

Eva e Claudia sono due giovani donne piene di idee e creatività. Hanno iniziato in un piccolo garage, ma la loro filosofia ed etica del lavoro le ha premiate. La loro identità si basa su una ricerca continua delle formulazioni cosmetiche e sull’amore verso il territorio Toscano. Le materie prime sono essenzialmente a km 0, come la produzione, che è tutta Made in Italy. Anche gli impianti di produzione sono alimentati con energia da fonti rinnovabili. Non è presente un packaging esterno nè foglietti illustrativi per non impattare sull’ambiente. I flaconi sono in materiale bio-based 100% riciclabile, proveniente dalla canna da zucchero. Biofficina Toscana rispetta il nostro pianeta in ogni step della filiera.

AHAVA

Deeper than beautiful.

Il viaggio di AHAVA è iniziato con un team dedicato allo studio, alla protezione e alla celebrazione delle meraviglie della natura. Con sede nell’odierna Israele, la regione del Mar Morto è ricca di materie prime e biodiversità; sono stati moltissimi, tra studiosi e scienziati, che hanno cercato di capire le mille proprietà benefiche dei minerali sulla pelle, creando il brand nel 1988. Lo studio della natura ha portato al processo di sviluppo di Osmoter™ di AHAVA, il catalizzatore minerale alla base in ogni formulazione dei prodotti. Sfruttando gli elementi più eclettici del Mar Morto, questa miscela scientificamente bilanciata di minerali idrata la pelle a lungo, regalandole morbidezza. Il pionieristico processo di ritorno dell’acqua presso l’impianto di produzione AHAVA è il simbolo del loro pensiero costante all’ecosostenibilità, grazie all’utilizzo della flora locale al fine di filtrare i rifiuti e ripristinare l’acqua pulita nella filiera nel deserto. Natura e scienza trovano l’equilibrio perfetto per la formulazione di prodotti di eccellenza.

Honieh Beauty

Vogliamo vivere in un mondo in cui la bellezza non ha standard: la bellezza deve essere naturale e reale… e rappresentare sicurezza e forza.

Il brand è lo specchio della sua creatrice, Erika Boldrin, che per anni si è dedicata a uno stile di vita sano, plant-based e rispettoso dell’ambiente. I prodotti sono realizzati con estrema cura, proprio come si dovrebbe trattare la nostra pelle. Gli ingredienti sono naturali, vegan e contro ogni tipo di test su animali e sfruttamento minorile. I cosmetici ecocompatibili non hanno età o sesso, sono adatti a ogni tipo di pelle e per ogni esigenza.

Bioearth

Le cose belle nascono dall’amore. Naturalmente, anche la nostra storia.

Il nome non lascia spazio all’immaginazione. Bioearth è un brand totalmente devoto al Pianeta e alla sua salvaguardia. È la natura la vera protagonista di questi cosmetici, l’intervento umano è molto limitato. Le formulazioni cosmetiche sono prove di sls/sles, parabeni, con considerevoli percentuali di Aloe Vera e a base di estratto di bava di lumaca. Il marchio si concentra anche su super green foods e integratori sportivi. Sul loro sito è presente un blog di divulgazione scientifica per uno stile di vita naturale.

Grown Alchemist

Beauty is health.

Per i fondatori di Grown Alchemist, bellezza e natura sono concetti in continuo collegamento. Sono fautori della cura della pelle a 360°, anche grazie all’utilizzo di integratori di bellezza specifici. Avvalendosi di tecnologie avanzate e di un’équipe di scienziati, chimici e nutrizionisti, i prodotti GA mirano a preservare la salute delle cellule epidermiche, fornendo loro idratazione e purificazione. Il loro approccio è quasi esclusivamente olistico; combina la cura della pelle topica e ingeribile in una soluzione unificata.

Rowse

Plant-based beauty is a purpose.

Il brand Rowse mette l’individuo e il rapporto con il Pianeta al centro della sua filosofia. Gli ingredienti sono 100% plant-based e organici, con massimo rispetto della filiera di produzione. Si accertano che i distributori trattino le materie prime secondo principi di etica e di sostenibilità, dall’olio di Argan in Marocco fino al non comune cinorrodo, un falso fiore diffuso nelle catene montuose delle Ande. L’approccio alla skincare è tendenzialmente minimalista; ogni prodotto può essere mixato grazie ai consigli del team di Rowse o alla creatività del consumatore. Il packaging è riciclabile e riutilizzabile e, dal 2020, completamente plastic-free.

Confort Zone

[Casa] è il luogo al quale sentiamo di appartenere, dove stiamo bene e ci circondiamo delle persone e delle cose che amiamo.

Il corpo come la propria casa, da curare con costanza affinché possa essere il luogo migliore per raccogliere energie ed emozioni. Il Pianeta come la casa più grande, da proteggere con tutti i mezzi possibili. Sono questi i principi di Confort Zone, azienda che opera in Italia, nel Davines Village a Parma. Il team si concentra su una skincare consapevole creando formule sostenibili, efficaci e sensorialmente raffinate. 

Dobbiamo riscrivere il progresso. Un prodotto deve essere parte della soluzione, non del problema: ciò significa abbracciare la rigenerazione e rivoluzionare il modo in cui formuliamo, selezioniamo gli ingredienti e progettiamo le nostre linee.


CREDITS

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo