23 aprile: la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Chi non legge, a settanta anni avrà vissuto una sola vita, la propria! Chi legge avrà vissuto cinquemila anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la letteratura è un’immortalità all’indietro.

Queste le parole di Umberto Eco che stanno a sottolineare l’importanza di un’attività imprescindibile nella vita di ognuno: la lettura.

La giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Il 23 Aprile si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. L’evento, patrocinato dall’UNESCO, (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) nasce con l’obiettivo di incentivare la lettura ed esaltare il ruolo dello scrittore nella società. La scelta della data è simbolica. Intorno a questa data infatti, nel 1616, sono morti tre giganti della letteratura mondiale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garcilaso Inca de la Vega.

Questa ricorrenza ha origine in Spagna da un’idea di Vincent Clavel Andrés, uno scrittore ed editore valenciano stabilitosi a Barcellona. Si fece per primo promotore di una giornata del libro, il 6 Febbraio 1926. Da quel momento, il Re Alfonso XIII promulgò un decreto reale che istituiva in tutta la Spagna la Giornata del libro spagnolo. Inizialmente la data prescelta fu il 7 Ottobre, giorno di nascita dello scrittore e poeta Miguel de Cervantes. Dal 1931 però fu ufficialmente spostata alla data che ancora oggi è in vigore: il 23 Aprile.

Iniziative Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore 2021

Per la Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore 2021 Biblioteche di Roma, in collaborazione con Aie (Associazione Editori Italiani), organizza un festival in diretta streaming dal titolo Leggere Sempre della durata di due giorni (23 e 24 Aprile). Evento che si inserisce all’interno dell’iniziativa Maggio dei Libri, organizzata dal Cepell (Centro per il libro e la lettura).

Cepell e Maggio dei Libri

Il Centro per il libro e la lettura è un Istituto autonomo del Ministero della Cultura che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche e diritto d’autore. Il principale compito del Centro è:

promuovere politiche di diffusione del libro, della cultura e degli autori italiani e di realizzare iniziative e campagne informative per sensibilizzare e incentivare i giovani alla lettura.

Il Cepell ha l’obiettivo di attuare politiche che garantiscano la diffusione del libro e della lettura in Italia. Ma non solo. Ha l’obiettivo di promuovere il libro e la sua cultura anche all’estero, proponendosi come punto di riferimento per tutti coloro che lavorano attorno alla produzione e alla difussione del libro.

Il Maggio dei libri nasce nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare l’importanza sociale dei libri, visti come base per la crescita personale, culturale e civile degli individui. Questo è una campagna nazionale che invita a portare la lettura fuori dai contesti tradizionali per invogliare coloro che solitamente non praticano questa attività.

Il Maggio dei libri coinvolge attivamente scuole, biblioteche, librerie, editori italiani ma non solo. Grazie alla collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale è stato possibile esportare questo progetto coinvolgendo altri paesi come l’Argentina, il Belgio, il Canada e molti altri.

La ricorrenza ai tempi del Covid19

Come tutti ben sappiamo, l’ultimo anno della nostra vita è stato caratterizzato dalla pandemia dovuta al Covid-19. Numerosi sono stati i problemi ad essa collegati che hanno riguardato tutti i campi, nessuno escluso.

Il 2020 è stato un anno difficile anche per l’editoria italiana. La crescita della presenza online delle case editrici ha raggiunto livelli altissimi. Per compensare l’assenza delle nuove uscite nelle librerie, numerosi editori hanno fatto sentire la loro presenza attraverso i social e piattaforme dedicate.

Lo stesso è avvenuto per la Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore del 2020, la quale è trascorsa tra dirette streaming e gruppi di lettura esclusivamente online.

Questa pandemia ci ha insegnato ancora di più come un libro, e in generale la lettura, possa aiutarci in momenti difficili della vita. Utilizzare la lettura come strumento per volare con la fantasia ci aiuta a diventare persone migliori. La lettura ci aiuterà a diventare persone migliori. Il messaggio di questa giornata è rivolto ai giovani che, tramite la parola scritta, possono ripercorrere le gesta delle donne e degli uomini che hanno contribuito al progresso sociale e culturale dell’umanità.

L’alfabetizzazione è la porta che conduce alla conoscenza, indispensabile per l’autostima e la responsabilizzazione dell’individuo. I libri, in tutte le forme, svolgono un ruolo essenziale.

Queste le parole di Irina Bokova, direttore generale dell’Unesco. Esse rappresentano a pieno l’anima di questa giornata dedicata ai libri e al diritto d’autore che, come ogni anno, dà la possibilità di avvicinarsi al fantastico mondo della lettura e dell’immaginazione.

Non ci resta che augurarvi buona Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore!


Fonti

Wikipedia

Affari Italiani

Cepell

Il maggio dei libri

LifeGate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il primo evento che celebra il digitale in tutti i suoi ambiti

13-16 maggio 2021
Esplora il calendario e partecipa gratis agli eventi online