Crudelia Disney Plus serie tv maggio

Guida ai film e alle serie tv da vedere a maggio

Rispetto al mese scorso le cose non sono cambiate più di tanto: a maggio non usciranno tantissime serie tv, e quelle che usciranno non sono molto annoverabili nella lista dei grandi eventi. Per i film invece il discorso comincia a farsi diverso. Con la riapertura dei cinema, infatti, i titoli che finora avevano rimandato la loro uscita iniziano a comparire nella programmazione delle sale. Da quelli freschi di Oscar a quelli snobbati dagli Oscar, fino a una novità Disney che si faceva attendere da un po’ di tempo.

Le novità di maggio: 10 film e serie tv da tenere d’occhio

Le nuove serie di Star Wars e Marvel (Disney Plus, 4 maggio e 21 maggio)

Questa è la prima volta che Disney Plus rilascia due serie legate ai suoi marchi più importanti nello stesso mese. In entrambi i casi siamo nel mondo dell’animazione. La prima uscirà in occasione dello Star Wars Day: si chiama The Bad Batch e segue un gruppo di cloni sperimentali dotati ognuno di un’abilità straordinaria, che affronterà una serie di missioni collocate dopo gli eventi della Guerra dei Cloni. La seconda, M.O.D.O.K., è un po’ più irriverente e ha per protagonista un cattivo megalomane della Marvel, che deve gestire un’organizzazione malvagia e una famiglia un po’ particolare.

Noi ragazzi dello zoo di Berlino (Prime Video, 7 maggio)

A fine anni Settanta la scrittrice tedesca Christiane Vera Felscherinow pubblicò un libro autobiografico, nel quale raccontava con molto realismo la sua vita di tossicodipendenza e prostituzione iniziata fin dall’adolescenza. Questa è la sua versione moderna, che in 8 episodi segue sei adolescenti berlinesi divisi tra i propri sogni di felicità e una tendenza autodistruttiva a testare i propri limiti. La serie è scritta dalla sceneggiatrice Annette Hess e diretta da Philipp Kadelbach, già regista di Riviera e Profumo.

Jupiter’s Legacy (Netflix, 7 maggio)

Negli anni Trenta, per la prima volta nella storia mondiale, alcune persone ricevettero poteri straordinari. Decenni dopo, ai giorni nostri, i loro figli si affannano per mantenerne intatta l’eredità in un mondo molto cambiato, dove i supereroi sono continuamente messi in discussione. Si tratta dell’adattamento della serie di fumetti scritta da Mark Millar e Frank Quitely, sulla quale Netflix ha deciso di investire dopo qualche serie Marvel piuttosto fallimentare. Pare infatti che canali tv e piattaforme streaming stiano puntando parecchio nelle storie di supereroi.

Io sono nessuno (al cinema, 13 maggio)

Bob Odenkirk (cioè l’avvocato Saul Goodman in Breaking Bad e Better Call Saul) interpreta un uomo che somiglia molto a Walter White: ossia un padre di famiglia spesso bistrattato per la sua mansuetudine, che inizia a dar sfogo alla sua rabbia repressa fino a imbattersi in pericolosi narcotrafficanti. La differenza, però, è che nel suo passato segreto c’è una carriera infallibile da risolutore per l’FBI. Il film è stato scritto da Derek Kolstad (creatore di John Wick), con una mescolanza di violenza e ironia che è stata piuttosto apprezzata.

The Nest – L’inganno (Sky Primafila, Chili, Google Play, Rakuten Tv, Infinity, Prime Video, Apple Tv, 14 maggio)

Questo thriller psicologico è stato inserito dalla stampa americana nella lista dei film snobbati dagli Oscar 2021. Ci sono Jude Law e Carrie Coon che interpretano una coppia che decide lasciare la propria vita agiata negli Stati Uniti per trasferirsi nella campagna inglese. L’isolamento della vita rurale li costringerà tuttavia a venire a patti con alcune scomode verità sulla loro relazione, cambiandola radicalmente. È il secondo film scritto e diretto dal regista canadese Sean Durkin, dopo La fuga di Martha.

Domina (Sky Atlantic HD e Now TV, 14 maggio)

Dopo Romulus, Sky sta per rilasciare un’altra produzione originale ambientata alle origini della città di Roma. Si tratta della storia di Livia Drusilla, la terza moglie dell’imperatore Ottaviano (conosciuto anche come Augusto e nipote di Giulio Cesare), che si distinse per il suo grande potere politico, influendo sulle sorti dell’Impero Romano e ridefinendo le aspirazioni a cui le donne dell’epoca potevano ambire. La serie è composta da 8 episodi e interpretata da un cast internazionale nel quale compaiono, tra gli altri, Kasia Smutniak, Liam Cunningham e Isabella Rossellini.

La donna alla finestra (Netflix, 14 maggio)

Una psicologa che soffre di agorafobia vive le sue giornate rinchiusa nel suo appartamento di New York, credendolo un posto sicuro. Almeno fin quando non assiste all’omicidio della nuova vicina di casa. Bisogna solo capire, però, cosa sia reale e cosa frutto della sua labile salute mentale. Il film è diretto da Joe Wright (Orgoglio e pregiudizio, L’ora più buia) e il cast è piuttosto pregiato: oltre alla protagonista Amy Adams, ci sono Gary Oldman, Anthony Mackie, Julianne Moore e Jennifer Jason Leigh.

Il cattivo poeta (al cinema, 20 maggio)

Sergio Castellitto interpreta Gabriele D’Annunzio in questo biopic che intreccia gli ultimi anni di vita del poeta alla storia italiana. Siamo nel 1936 e un giovane federale fascista viene inviato a Roma dal partito di Mussolini, con l’incarico di controllare D’Annunzio e assicurarsi che non interferisca con i suoi piani politici. Il tempo trascorso insieme, però, porterà il ragazzo a dubitare di sé stesso e dell’ideologia fascista. Il film sarebbe dovuto uscire nei cinema italiani a novembre, ma è stato rinviato a causa delle chiusure dovute al coronavirus.

Master of None 3 (Netflix, 23 maggio)

Dopo l’uscita della seconda stagione, nel 2017, sembrava che Master of None non avesse molte probabilità di proseguire. Un po’ per via delle accuse di comportamenti sessuali inappropriati al suo creatore Aziz Ansari. Un po’ perché lo stesso Ansari sentiva che della vita da single del suo personaggio, un trentenne di origine indiana che vive a New York, non ci fosse più molto da raccontare. Non è un caso quindi che i nuovi episodi si focalizzino sul personaggio di Denise (interpretata da Lena Waithe, co-autrice insieme ad Ansari) e sulla sua vita matrimoniale con la moglie Alicia (Naomi Ackie).

Crudelia (al cinema e su Disney Plus, 28 maggio)

È la storia degli eventi che hanno portato Estella, giovane truffatrice nella Londra degli anni Settanta, a diventare la malvagia Crudelia De Mon. La sceneggiatura si basa sia sul libro La carica dei 101, scritto da Dodie Smith nel 1956, sia sul cartone animato Disney tratto da quest’ultimo nel 1961. Dopo aver preso in considerazione diverse attrici importanti (da Nicole Kidman a Charlize Theron), il ruolo di Crudelia è stato affidato a Emma Stone. Il film sarà disponibile nei cinema, ma anche in streaming su Disney Plus pagando un sovrapprezzo.

Gli altri film in uscita a maggio

Minari
(Sky Cinema, 5 maggio)

Arkansas rurale, anni Ottanta. Una famiglia di origine coreana inizia a vivere qualche tensione quando alcune difficoltà lavorative si aggiungono alla fatica a integrarsi. Candidato a tre premi Oscar, ne ha vinto uno per la migliore attrice non protagonista a Yoon Yeo-jeong.

Army of the Dead
(Netflix, 21 maggio)

Durante un’invasione di zombie, un gruppo di mercenari progetta di rapinare un casinò di Las Vegas. Il film è co-scritto e diretto da Zack Snider, che ha parecchia esperienza in film di supereroi (da Suicide Squad a Justice League)

Il Divin Codino
(Netflix, 26 maggio)

Un film biografico sulla vita del calciatore Roberto Baggio, che è interpretato da Andrea Arcangeli (già protagonista di Romulus).

Il concorso
(Sky Cinema, 28 maggio)

Una tragicommedia con Keira Knightley, su un gruppo di donne che nella Londra degli anni Settanta elaborò un piano per sabotare il concorso di Miss Mondo.

Launchpad
(Disney Plus, 28 maggio)

Un insieme di cortometraggi selezionati e prodotti da Disney, per dare spazio ad alcuni registi e sceneggiatori provenienti da realtà sottorappresentate.

Le altre serie tv in uscita a maggio

The Upshaws
(Netflix, 12 maggio)

Una classica sitcom che le segue le fatiche quotidiane di una famiglia afroamericana che ambisce a costruirsi una vita migliore.

The Underground Railroad
(Prime Video, 14 maggio)

Una miniserie diretta da Barry Jenkins e ambientata in un Ottocento alternativo, sulla fuga di una giovane schiava da una piantagione della Georgia.

Panic
(Prime Video, 28 maggio)

Un teen drama ambientato in una cittadina rurale degli Stati Uniti, dalla quale gli studenti all’ultimo anno di scuola hanno la possibilità di fuggire superando una serie di sfide e affrontando le proprie paure.

Rebel
(Disney Plus, 28 maggio)

Una serie sulla vita lavorativa di una consulente legale, creata da Krista Vernoff (showrunner di Grey’s Anatomy) e ispirata alla vita di Erin Brockovich.

Intergalactic
(Sky Atlantic HD e Now TV, 31 maggio)

Una serie britannica di fantascienza dove una giovane poliziotta intraprende una fuga verso una galassia lontana, dopo essere stata condannata all’esilio per alto tradimento.

Le serie tv di ritorno a maggio

Se siete in attesa di nuove stagioni, anziché di nuove serie tv, potete segnarvi The Girlfriend Experience 3 su StarzPlay (2 maggio), Mythic Quest 2 su Apple TV+ (7 maggio), Superstore 6 su Premium Stories (9 maggio), Love, Death & Robots 2 e Special 2 su Netflix (14 e 20 maggio). Sempre su Netflix torneranno poi la seconda parte di Selena (4 maggio), la seconda stagione di Che fine ha fatto Sara? (19 maggio) e i nuovi episodi di Lucifer 5 (28 maggio).

I documentari in uscita a maggio 2021

I figli di Sam: Verso le tenebre
(Netflix, 5 maggio)

Una miniserie true crime sul serial killer americano conosciuto come “il figlio di Sam” (e comparso anche in Mindhunter) e sull’ipotesi, avanzata dal giornalista Maury Terry, che gli omicidi da lui commessi fossero connessi a un culto satanico.

All I Know So Far
(Prime Video, 21 maggio)

Un film che segue la cantante Pink durante il suo ultimo tour e nel frattempo ne racconta la vita artistica e privata, mettendo insieme filmati d’archivio, interviste e video privati.

Veleno
(Prime Video)

Una docuserie true crime che si basa sull’omonimo libro di Pablo Trincia e racconta il caso della setta chiamata “I diavoli della Bassa Modenese”, che alla fine degli anni Novanta fu accusata di pedofilia.

CREDITS

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo