“Spiral – L’eredità di Saw”: la storia continua

Tra le tantissime pellicole horror e thriller, per gli amanti del genere è impossibile non menzionare la saga di Saw, conosciuta anche come L’enigmista, dal titolo del primo capitolo. Uscito nel 2004, ha conquistato moltissimi spettatori e negli anni successivi i vari sequel hanno confermato il successo di una delle storie più terrificanti e famose a livello internazionale.

Nel 2010, con un nuovo film intitolato Saw 3D – Il capitolo finale sembrava che la narrazione delle vicende stesse per giungere al termine, con un po’ di delusione e amarezza per gli spettatori più accaniti. Il 2021 sembra però portare con sé alcune novità, inizialmente rimandate a causa della pandemia: a giugno uscirà infatti Spiral – L’eredità di Saw. Il titolo non lascia spazio a molte interpretazioni: la storia di Saw continua.

L’inizio di tutto

Le vicende narrate all’interno della serie di film dedicate a Saw sono famose anche per coloro che non sono particolarmente amanti del genere, ma è probabile che i meno esperti sappiano poco della trama dei vari capitoli.

Il filo conduttore, che lega i film l’uno all’altro, è principalmente uno e si ripresenta puntuale all’inizio di ciascuna pellicola. In generale, le vicende hanno inizio dai piani studiati al dettaglio ed estremamente crudi di Jigsaw (interpretato da Tobin Bell), un serial killer che imprigiona le proprie vittime e le costringe a partecipare a una sorta di gioco fatto di enigmi, tempi da lui stabiliti e scelte impossibili per cercare di guadagnarsi la salvezza.

Ciascuna delle prove che i protagonisti di ogni film si trovano ad affrontare è potenzialmente mortale. Una morte estremamente cruda e senza pietà, escogitata e pianificata in ogni dettaglio, sembra attendere i vari personaggi, mentre le vicende della trama si sviluppano intorno a loro, conducendo lo spettatore attraverso i piani nati dalla mente di Jigsaw. Anche la scelta delle vittime non è casuale, ma rispecchia uno schema ben preciso disegnato dal serial killer, che osserva silenziosamente i prigionieri in preda alle sue trappole senza scampo.

Sette capitoli e Saw: Legacy

L’incredibile successo del primo capitolo ha portato negli anni alla creazione di altri sette capitoli, trasformando la storia di Saw in una delle saghe horror più famose e iconiche di sempre. I vari film, usciti a poco tempo di distanza l’uno dall’altro, hanno tenuto incollati allo schermo moltissimi spettatori, tanto che dopo quello che doveva essere il capitolo finale, gli autori hanno deciso di distribuire anche Saw: Legacy, che lascia al pubblico un dettaglio importante. Le azioni di Jigsaw potrebbero avere un erede, qualcuno che continui ciò che lui ha iniziato

Una nuova storia

Questo passaggio di consegne sarà probabilmente uno degli anelli di congiunzione con Spiral – L’eredità di Saw. Come suggerisce il titolo, le vicende sono destinate a proseguire, la sete di sangue di uno dei serial killer cinematografici più celebri al mondo non è ancora placata. Per soddisfare la curiosità di tantissimi spettatori, l’intenzione degli autori sembra proprio quella di dare il via a una seconda parte della serie horror, che potrebbe anche andare oltre il semplice sequel. Anche Spiral – L’eredità di Saw è diretto da Darren Lynn Bousman, che nella sua carriera si è già occupato della regia del secondo, terzo e quarto capitolo della saga, dando così una forte idea di continuità alla storia.

Quel che si sa

Già da diverso tempo hanno iniziato a diffondersi idee e domande su quel che Spiral – L’eredità di Saw potrebbe raccontare. Per dare un assaggio e preparare lo spettatore a ciò a cui potrà assistere, nei mesi scorsi è stato diffuso il trailer di questo nuovo inizio. In pochi minuti ci si può fare un’idea dello sviluppo della narrazione principale, regalando già alcune scene veramente poco adatte ai più deboli di cuore. Per tutti gli appassionati del genere o per coloro che scelgono di mettere alla prova la propria sensibilità, l’appuntamento nelle sale cinematografiche è per il 16 giugno 2021

Spiral – L’eredità di Saw porta con sé diversi cambiamenti, ma può comunque contare su una corposa fetta di pubblico, fedele e sempre più numeroso negli anni di maggior successo della serie. Si tratta di un esperimento, ma anche della continuazione di una storia che sembra ancora destinata ad attirare moltissimi spettatori.

CREDITS:

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo