“Crudelia”: il ruggito del girl power firmato Disney

Il 2021 è soltanto agli inizi ma molte case di produzione hanno già pianificato le uscite per i prossimi mesi: questo vale anche per la Disney che, grazie anche alla nascita della piattaforma Disney+, non lascia certo il suo pubblico a bocca asciutta. Pochi giorni fa è stato diffuso il teaser trailer di Crudelia (Cruella), in uscita a maggio 2021, nato dalla regia di Craig Gillespie. Come già accaduto per i due capitoli di Maleficent, la Disney sembra intenzionata a portare avanti un progetto che metta al centro i migliori cattivi dei classici Disney. Dopo Malefica da La Bella Addormentata nel Bosco, ora tocca a Crudelia de La carica dei 101, in un film che vuole celebrare tutta la forza del personaggio.

Forte e determinata

Essendo il teaser trailer, non si possono ancora sapere con certezza i dettagli della trama: Crudelia non è altro che il prequel di quel che vediamo narrato ne La carica dei 101, ma non è possibile intuire molto di più. Quello che è chiaro fin da subito è che Crudelia (interpretata da Emma Stone) è una donna incredibilmente forte, decisa, consapevole di sé stessa e del proprio carattere. La determinazione di questo personaggio è sicuramente l’elemento dominante e probabilmente sarà fondamentale nello sviluppo della storia. Crudelia “non è per tutti”: è una figura estremamente fuori dalle righe ed è proprio questo l’aspetto che la rende diversa (e a tratti spaventosa) agli occhi intimoriti di chi la osserva. Non si fa mettere i piedi in testa, ama avere il comando e vuole che questo sia chiaro fin da subito.

Bianco o nero?

In qualsiasi storia che si rispetti, i personaggi non si rivelano mai totalmente schierati dalla parte del bene o del male: questa scelta descrittiva, che influenza anche lo sviluppo della trama, sta diventando molto comune anche tra i lavori Disney, per cercare di rendere i personaggi di fantasia in qualche modo più terreni e vicini al pubblico. Anche Crudelia non fa eccezione: in pochi minuti di trailer, sono presenti immagini che ritraggono un personaggio tanto forte quanto incredibilmente umano, che come tutti può avere i propri momenti di debolezza. Proprio come la sua acconciatura bianca e nera, ormai celebre e iconica, anche il personaggio di Crudelia appare diviso e in continuo contrasto con se stesso. Quale parte riuscirà ad avere la meglio?

Emancipazione

Crudelia si lega quindi al filone aperto ormai diversi anni fa dalla storia di Maleficent, in cui la volontà è quella di portare sotto i riflettori i personaggio antagonisti presenti nei classici Disney più amati. Anche questa volta, la Disney sceglie un personaggio femminile, Crudelia. Arriva come un uragano, le sue parole sono taglienti e le sue decisioni impossibili da mettere in discussione. Non ha bisogno di aiuto, perché la sua forza di volontà e il suo desiderio di autodeterminazione sono i soli strumenti di cui ha bisogno: il messaggio è chiaro, può benissimo cavarsela da sola

Così, la Disney aggiunge un altro tassello alla strada verso il desiderio di emancipazione dei propri personaggi femminili e delle proprie scelte stilistiche, facendo dimenticare a tutti la necessità dell’arrivo del principe azzurro a salvare le protagoniste in difficoltà.

Roar!

La casa di produzione sembra aver deciso negli ultimi anni di abbracciare la strada del girl power e non sembra per nulla intenzionata ad abbandonarla. Questa scelta si ritrova sempre più marcata nei lavori più recenti: uno degli esempi più calzanti è sicuramente quello di Elsa in Frozen, la regina protagonista che solo qualche tempo fa, nel secondo capitolo della sua storia, ha dato a tutti una dimostrazione di forza, senza aver obbligatoriamente bisogno di qualcuno al suo fianco. 

Nel trailer di Crudelia, il messaggio è forte, chiaro e inequivocabile:

“I am a woman, hear me roar!”.

Per vedere Crudelia in azione, occorrerà aspettare però almeno fino a primavera inoltrata: Crudelia sarà disponibile a partire da maggio 2021, ma il pubblico sembra aver accolto in maniera positiva questo primo trailer e la curiosità di vedere Emma Stone nei panni di una delle cattive più famose di sempre sembra già far pregustare alla Disney il sapore di un altro successo cinematografico incredibile. 

CREDITS:

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo