Marta Tenaglia e il suo Cuore di Vetro. Capitolo 2: Avrei voluto

Un cuore di vetro si rompe spesso, basta una nuvola troppo bella, o un ricordo che arriva senza chiedere.

È trasparente dentro per fuori e fuori per dentro, e ogni volta che si frantuma, sceglie di ricostruirsi secondo forme inedite.

Difficilmente è in pace con se stesso, ma solo quando acquisisce veramente consapevolezza del materiale di cui è fatto allora si può aprire al resto dell’universo.

Ci vuole tempo, un ciclo continuo, ci vogliono nomi con cui riconoscere e chiamare ogni singola fase: non schemi in cui intrappolare, ma lenti precise con cui ripensare ciò che andato, ciò che non esiste, ciò che sono e che ho tra le mani.

La musica per me prima di tutto è espressione e necessaria comunicazione: ho bisogno di arrivare all’ altr*, ho bisogno perlomeno di cercare la strada.

Ascolto, e poi ricomincio il viaggio.

Un cuore di vetro è un bagaglio fragile, ma è dalle crepe che entra la luce.

A chi non è capitato di voltarsi indietro, osservare un sé un po’ più giovane e dirsi “Avrei voluto…”?

Marta Tenaglia, cantautrice milanese che abbiamo intervistato alcuni mesi fa e di cui vi abbiamo parlato la scorsa settimana presentandovi la sua playlist Ero, uscita in esclusiva su Lo Sbuffo, ha fatto fruttare magnificamente questo sguardo retrospettivo. Il risultato è la playlist AVREI VOLUTO – Passato impossibile, seconda parte delle quattro che costituiscono il progetto Cuore di Vetro, un viaggio attraverso fasi temporali ed emozioni che fanno parte di un unico ciclo di consapevolezza per l’artista.

La descrizione che dà Marta di questa playlist è “canzoni che avrei avuto l’energia di scoprire se non fossi stata così impegnata a cercare un passato diverso”. Vi si trovano i brani che risalgono al passato, a quando Marta era giovane o addirittura a prima ancora che nascesse, ma che sul momento non conosceva. L’artista ha infatti incontrato questi brani a posteriori, ma chissà che effetto avrebbero avuto sulla sua vita e sul suo percorso se li avesse ascoltati ai tempi.

AVREI VOLUTO è una playlist da ascoltare e riascoltare, nei momenti di crisi interiore e in quelli di pacifica calma. È una playlist da condividere con chi ci è caro e desideriamo ci legga dentro, ma è anche una risorsa per quando ci sentiamo soli, e abbiamo bisogno di voci amiche a darci supporto. Dalla voce di Battiato che con la commovente E ti vengo a cercare ci regala un inevitabile nodo alla gola, agli intramontabili Queen di Save Me e Beatles di While My Guitar Gently Weeps, passando per la grinta dei Verdena e la profondità della voce di Tracy Chapman, per poi chiudere con un remix di Midnight Mischief ad opera di Jordan Rakei.

A noi de Lo Sbuffo non resta che augurarvi un buon ascolto: vi aspettiamo la prossima settimana con la terza playlist in esclusiva del progetto Cuore di Vetro, SONO.

Fonti
Materiale gentilmente fornito da Costello’s Records
Intervista a Marta Tenaglia
Crediti
Ritratto di Margherita Bonetti
Progetto grafico di Facciocosepunto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il primo evento che celebra il digitale in tutti i suoi ambiti

13-16 maggio 2021
Esplora il calendario e partecipa gratis agli eventi online