IL GIARDINO DELLE ANIME

Le lacrime scendono,

è una cascata errante.

Rigano il viso.

Fiumi in piena.

Un singhiozzo soffocato.

Qualcuno sta annegando.

Una goccia tocca il suolo.

Piove sugli aridi campi.

Un’altra cade sul foglio,

rende inutile l’inchiostro.

Macchia indelebile.

Fiori morti

Nel giardino delle anime.

 

 

credits

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo