Oscurità di stelle

Penso alla tua schiena e vedo un tappeto di stelle

Una notte scura, rischiarata da fasci di luce

Mi viene voglia di buttarmi dentro,

Di ululare alla luna a fauci spiegate.


Ti sono entrata dentro

Tutto mi avvolge in un caldo abbraccio

Non vedo angoli, non c’è una fine.

Non so perché come una pazza sorrido.

Gioco con te, con le tue stelle

Mi diverto a tenerle tra le mani,

A far esplodere la luce.


Una parte di essa mi entra dentro

La tua oscurità rischiara la mia.

Due oscurità diverse che si fondono

Generano un arcobaleno di luce.

Credits immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo