Rkomi

Taxi Driver: il viaggio musicale di Rkomi

Venerdì 29 aprile Mirko Martorana, in arte Rkomi, ha pubblicato il suo terzo album in studio TAXI DRIVER. In molti aspettavano questo nuovo progetto dopo l’uscita di Dove Gli Occhi Non Arrivano del 2019. Il quesito che tutti i fans si sono posti da quel momento è stato: che direzione prenderà la carriera di Rkomi?

L’espediente del “Taxi Driver”

Il titolo dell’album è un chiaro riferimento all’omonimo film cult di Martin Scorsese con protagonista Robert de Niro. La pellicola narra la storia di Travis Bickle, un ex militare in preda ad insonnia che passa le notti facendo il tassista. Accogliendo nel proprio taxi una moltitudine di esemplari di persone, il tassista vede mondi diversi arrivando alla misantropia.

Mirko non giunge alla stessa conclusione di Travis ma sfrutta il concetto di taxi per accogliere vari generi musicali. Il progetto infatti si caratterizza di una intro skit seguita dal brano solista PARTIRE DA TE. Successivamente tutti i pezzi presentano un featuring, a eccezione dell’ultimo.

L’intento di Rkomi è quello di simulare il viaggio del tassista durante la notte, partendo da solo, accompagnando i clienti, gli artisti, verso la loro direzione musicale per poi tornare a casa da solo, verso il nuovo percorso artistico.

Questo espediente rappresenta il punto di forza che permette all’artista di poter spaziare tra i generi senza risultare incoerente.

Tra pop, indie, rap e rock

Come appena detto, il progetto abbraccia vari generi grazie all’espediente del taxi driver. Gran parte dei brani abbraccia sonorità pop fresche e perfette per la stagione estiva come PARTIRE DA TE e LUNA PIENA (feat. IRAMA). La quota indie è rappresentata da DIECIMILAVOCI (feat. ARIETE) mentre il pezzo rap è 10 RAGAZZE (feat. ERNIA). 

La collaborazione che probabilmente ha spiazzato tutti è quella con Sfera Ebbasta in NUOVO RANGE:

Sono convinto che questo pezzo setterà uno standard che proveranno ad emulare in molti. Non aspettatevi il solito brano trap.

E infatti tutto ci si sarebbe aspettato dal duo tranne che di sentire un miscuglio di alternative rock e trap che potremmo definire Trap Rock. La proposta azzardata ha avuto i suoi frutti ed attualmente il brano occupa la prima posizione della top50 Italia di Spotify.

Tra artisti affermati e giovani proposte

Il punto focale di questo progetto è l’utilizzo funzionale dei vari artisti presenti nella tracklist. Possiamo osservare come Rkomi abbia selezionato con cura le collaborazioni, pescando tra i vari big della scena musicale italiana e le giovani proposte. Tra i nomi pesanti troviamo sicuramente Tommaso Paradiso, Ernia e Sfera Ebbasta. I due nomi che saltano meno alla ribalta sono quelli dei due giovani talenti spinti da Rkomi, Ariete e Tommy Dali.

Con Ariete ci ritroviamo catapultati in un brano acustico malinconico che esalta il lato emozionale dell’album mentre con Tommy Dali abbiamo la proposta R&B.

L’amore e le sue sfaccettature

Il filo conduttore dell’album è l’amore, trattato dall’artista di Calvairate con la delicatezza che lo contraddistingue.

La mia testa fuma sogni
Tu sei il fumo e le sue forme
Abitiamo in un pezzo di carta
Sbiadiremo al sole con l’età

10 RAGAZZE (feat. ERNIA)

Un poco di buono, un uomo fеrito
Ci sono posti nell’anima in cui
Sono stato da solo con le mie paurе
Preso dal cercarti, consumo cuore e ragione
Ti ho perso, eccomi
Adesso scivolerò dal tuo cuore

CANCELLI DI MEZZANOTTE (feat. CHIELLO_FSK)

Sia nei pezzi più aggressivi che in quelli più malinconici, la penna di Mirko riesce a riempire i meravigliosi abiti cuciti dall’eccezionale squadra di produttori che ha partecipato alla creazione dell’album. A questi attori, protagonisti di un progetto qualitativamente altissimo, va fatta una menzione d’onore.

Quindi che direzione prenderà la carriera di Rkomi?

A rispondere a questo quesito sembra essere proprio lui parlando dell’ultimo brano, TAXI DRIVER. Raccontando della scrittura dei vari pezzi, il rapper di Z4 ha confessato ai propri fan di aver trovato difficoltà a scrivere quest’ultimo. Da questo però vuole ripartire per il futuro, lasciandosi probabilmente alle spalle il rap e abbracciando totalmente il cantautorato acustico. Non è un caso che lui stesso stia da anni prendendo lezioni di pianoforte.

Qualunque sia la strada che prenderà, se la qualità della scrittura e delle produzioni rimarrà tale, non possiamo che essere felici della crescita personale di questo ragazzo. Definirlo ormai rapper sminuirebbe l’ampio spettro delle sue capacità artistiche. Rkomi è un artista con la A maiuscola.

Se sei curioso di ascoltare TAXI DRIVER, puoi trovare qui sotto il link Spotify.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo